Sei in: Home » Articoli

Danno esistenziale e danno tanatologico

Le dispute sulla autonoma configurabilità del danno esistenziale sono ormai superate dal suo definitivo riconoscimento, prima da parte dalle Sezioni Unite delle Cassazione (sentenza 24 marzo 2006, n. 6572) e poi dalla successiva sentenza della Cassazione, 12 giugno 2006, n. 13546 che ha riconosciuto il danno esistenziale da lesione parentale, ma estensibile in via generale alle svariate fattispecie di illecito: entrambe le pronunce hanno, infatti, riconosciuto autonomia risarcitoria al danno esistenziale differenziandolo dal danno biologico e dal danno morale...
Leggi articolo completo su www.lapraticaforense.it
(05/02/2007 - Lapraticaforense.it)
In evidenza oggi:
» Avvocati: perché portano la toga nera?
» Avvocati matrimonialisti, boom di matrimoni tra over70 e badanti
» Processo civile telematico: serve l'attestazione di conformità per la copia cartacea della notifica via Pec
» Avvocati: dal 1° marzo comunicazione telematica per gli adempimenti di lavoro
» Divorzio: quando la moglie deve restituire il 50% delle rate del mutuo pagate per intero dal marito?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss