Le dispute sulla autonoma configurabilità del danno esistenziale sono ormai superate dal suo definitivo riconoscimento, prima da parte dalle Sezioni Unite delle Cassazione (sentenza 24 marzo 2006, n. 6572) e poi dalla successiva sentenza della Cassazione, 12 giugno 2006, n. 13546 che ha riconosciuto il danno esistenziale da lesione parentale, ma estensibile in via generale alle svariate fattispecie di illecito: entrambe le pronunce hanno, infatti, riconosciuto autonomia risarcitoria al danno esistenziale differenziandolo dal danno biologico e dal danno morale...

Leggi articolo completo su www.lapraticaforense.it
Condividi
Feedback

(05/02/2007 - Lapraticaforense.it)
In evidenza oggi: