Sei in: Home » Articoli

Data di collocamento a riposo: la Corte dei Conti non è competente

La data di collocamento a riposo non è thema decidendi del collegio giudicante della Corte dei Conti neanche se tale elemento è strettamente correlato alla misura della pensione erogata dall'INPDAP. E' quanto stabilito dalla prima sezione di appello della Corte dei Conti che si è trovata a decidere in merito all'avvenuta concessione della pensione decurtata delle penalizzazioni previste dalla legge 537/93 ad un lavoratore pubblico "decaduto dal servizio" il 20/12/1993, ben oltre la data del 15 ottobre dello stesso anno. Data che ha fissato il limite temporale per l'applicazione della decurtazione della pensione ai sensi della richiamata legge 537/93. (Giovanni Dami)
Corte dei Conti, Sez. I^ Appello, Sentenza 24.11.2006 n° 253
(22/02/2007 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

In evidenza oggi:
» Avvocati: perché portano la toga nera?
» Avvocati matrimonialisti, boom di matrimoni tra over70 e badanti
» Processo civile telematico: serve l'attestazione di conformità per la copia cartacea della notifica via Pec
» Avvocati: dal 1° marzo comunicazione telematica per gli adempimenti di lavoro
» Divorzio: quando la moglie deve restituire il 50% delle rate del mutuo pagate per intero dal marito?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss