Sei in: Home » Articoli

Non costituisce truffa ai danni dell'erario la contraffazione del certificato assicurativo.

(Cassazione penale, sez. II, 03 ottobre 2006, n. 34179)
La sez. II della Suprema Corte, ponendosi in contrasto con una risalente sentenza delle SS. UU. del 1986, ha ritenuto che la condotta di chi appone sul parabbrezza della propria autovettura un certificato assicurativo falso non integra il tentativo di truffa. Tale decisione si fonda su un duplice ordine di motivi. Innanzitutto manca l'elemento del danno patrimoniale in quanto la condotta non implica lo spostamento di risorse economiche in favore dell'autore della stessa il quale mira solamente a sottrarsi a sanzioni amministrative. In secondo luogo mancano i tre momenti di cui si compone il reato che, dottrina e giurisprudenza, riconoscono nella produzione ....leggi tutto....
Consulenza legale online su MioLegale.it
(15/01/2007 - Miolegale.it)
In evidenza oggi:
» La Giustizia predittiva: un volume rivoluzionario di Luigi Viola
» Multe: il super autovelox vede anche chi usa il telefono
» Lavori in casa senza permesso: in vigore l'elenco
» Cassazione: niente sanzioni a lavoratore assente per un giorno senza certificato
» L'avvocato non puņ accettare compensi esigui


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Resta aggiornato. Segui StudioCataldi su Telegram      SCOPRI DI PIU'
chiudi