Fare i prepotenti quando si è in auto può costare il carcere, parola di Cassazione. La Corte ha infatti confermato la condanna a 15 giorni di reclusione ai danni di un automobilista che, in autostrada, aveva tagliato la strada a un'altro conducente costringendolo ad una brusca frenata.
Secondo la Corte la condotta del conducente di autoveicolo che compia deliberatamente manovre insidiose al fine di interferire con la condotta di guida di altro utente della strada, realizza una privazione della libertà di determinazione e di azione della persona offesa e ciò integra gli estremi del reato di violenza privata.

Ecco un elenco di notizie nel web sulla sentenza in oggetto:
Tagliare la strada può costare il carcere (Republica.it)
Cassazione: Prepotenze al volante? Si rischia il carcere (Libero.it)
Giro di vite contro i prepotenti in auto, ora rischiano il carcere (Interfree.it)
Manovre "insidiose" carcere per il "bulli" dell'auto (Quattroruote.it)
Condividi
Feedback

(01/01/2007 - Notiziario)
In evidenza oggi:
» Stalking se il padre assilla la ex con la scusa di vedere il figlio
» Frammenti: le short stories di Studio Cataldi