Sei in: Home » Articoli

Telefonini in riparazione: la tutela dei dati personali

Condividi
Seguici

Ancora una volta interviene il Garante (newsletter del 16.9.02) e questa volta al fine di salvaguardare la privacy dei cittadini quando i loro telefonini sono in riparazione. I centri di assistenza che ricevono in consegna i cellulari, come sostiene l’Autorità, devono attenersi scrupolosamente alle disposizioni in materia di riservatezza per evitare o ridurre al minimo la possibile circolazione dei numeri telefonici memorizzati. Tra gli accorgimenti proposti agli esercenti dei servizi di assistenza e riparazione che ricevono in consegna apparecchi, vi è quello di suggerire ai clienti la cancellazione dei dati dalla memoria e, ove ciò non accada, di fornire adeguate informative sull’uso dei dati personali (quali sono i numeri di telefono), di raccogliere il consenso per il trattamento di questi dati e di predisporre idonee misure di sicurezza. L’Autorità ha ricordato anche il divieto di utilizzare i dati memorizzati durante la fase di riparazione, salvo il caso in cui ciò sia reso necessario per uno specifico intervento tecnico e solo nella misura strettamente necessaria.
Infine ha richiamato l’attenzione sul divieto di cedere, ancorché temporaneamente, a terzi o altri clienti, cellulari contenenti numeri telefonici in memoria, salvo il caso in cui vi sia uno specifico preventivo consenso del proprietario.
(28/09/2002 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» La madre risarcisce il figlio per avergli impedito di vedere il padre
» Codice della strada: arriva la riforma
» Il reato di maltrattamenti in famiglia
» Legittima difesa in vigore: ecco come cambia il codice penale
» Reddito di cittadinanza, c' la seconda ricarica

Newsletter f t in Rss