Sei in: Home » Articoli

Cassazione: niente casa coniugale se i figli si sono allontanati

La prima sezione civile della Corte di Cassazione (sent. n. 13065 del 9 settembre 2002) ha stabilito che ai fini dell?assegnazione della casa familiare (secondo quanto previsto dall?art. 155 quarto comma del codice civile) è necessario che al momento della separazione persista effettivamente una casa coniugale. L?istituto in questione, infatti, come chiarisce la Corte, risponde all?esigenza di conservare quell?habitat familiare che costituisce il centro degli affetti e delle consuetudini in cui si svolge la vita familiare. Venendo a mancare questo presupposto, per essersi i figli già irrimediabilmente sradicati dal luogo in cui si svolgeva la vita della famiglia, non vi è possibilità di applicare tale istituto.
(20/09/2002 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
» Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Affido condiviso: fino a 3 anni il bambino può dormire dal padre solo ogni tanto
In evidenza oggi
Avvocati: entro il 31 ottobre contributi alla CassaAvvocati: entro il 31 ottobre contributi alla Cassa
Multe autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulleMulte autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulle
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF