Sei in: Home » Articoli
 » Condominio

Cassazione: condominio: il proprietario deve risarcire le molestie subite dall'inquilino

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. 2531/2006) ha stabilito che in tema di condominio, il proprietario tenuto al risarcimento per le molestie subite dall'inquilino. I Giudici del Palazzaccio, nella decisione, hanno definito la molestia di diritto per la quale, ai sensi dell'art. 1585 c.c., il proprietario deve garantire l'inquilino e, conseguentemente, tenerlo indenne. In particolare i Giudici hanno sottolineato che la molestia di diritto si verifica ogni qual volta un terzo, reclamando sul bene locato diritti (reali o personali) in conflitto con le posizioni accordate all'inquilino nel contratto stipulato, compia atti implicanti la perdita o comunque la menomazione del godimento del conduttore.
(07/11/2006 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Conto corrente: i limiti al pignoramento delle somme versate dall'Inps
» Mantenimento non dovuto al figlio che non vuole lavorare
» Il marito non ha il diritto di soddisfare i suoi istinti sessuali
» Condono fiscale 2019: come funziona la sanatoria
» S al pernotto dal pap anche se la mamma non vuole

Newsletter f g+ t in Rss