Sei in: Home » Articoli

Danno da insidia stradale: criteri di imputazione della responsabilità in capo alla P.A.

Condividi
Seguici

(Cassazione civile, sez. III, 6 luglio 2006, n. 15383)
Nella sentenza in esame la S.C. analizza ed ordina la serie delle pronunce giurisprudenziali succedutesi negli ultimi anni in materia di responsabilità della p.a. per i danni derivanti al cittadino-utente dal cattivo stato di manutenzione del manto stradale.
L?orientamento giurisprudenziale lungamente predominante riconduce la responsabilità della p.a. per i danni derivanti all?utente per il cattivo stato di manutenzione della strada nell?ambito della responsabilità extracontrattuale ex art. 2043 c.c. Detta responsabilità tuttavia si configura a condizione che l?evento dannoso dipenda da ?insidia? o ?trabocchetto? ovvero se il bene demaniale presenta una situazione di pericolo occulto non visibile, prevedibile ed evitabile dall?utente con l?ordinaria diligenza.
....leggi tutto....
Consulenza legale online su MioLegale.it
(12/10/2006 - Miolegale.it)
In evidenza oggi:
» Fino a 14 anni di carcere per il reato di sfregio
» Arriva l'educazione alimentare a scuola
» La causa petendi
» Il padre mantiene la figlia avvocato non ancora autosufficiente
» Cassazione: sms e e-mail fanno piena prova in giudizio

Newsletter f t in Rss