Sei in: Home » Articoli

Pensione di guerra: illegittimità costituzionale dell'art. 55 della legge n. 648/50

In tema di riconoscimento di pensione indiretta di guerra si è pronunciata la Corte Costituzionale affermando l'illegittimità costituzionale dell'art. 55 della legge 10 agosto 1950, n. 648 (Riordinamento delle disposizioni sulle pensioni di guerra), nella parte in cui non prevede il vedovo quale soggetto di diritto alla pensione indiretta di guerra. Nel caso di specie era stata negata la pensione indiretta al coniuge superstite di una donna deceduta per mano dei partigiani nel 1942. (Ludovico De Grigiis)
Corte Costituzionale, Sentenza 18.7.2006 n° 311
(20/09/2006 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le più lette:
» Pensioni donne: arriva la riduzione fino a 2 anni per chi ha figli
» Isee precompilato: obbligatorio da settembre 2018
» Assicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderire
» Documenti: per quanto tempo vanno conservati?
» Il TFR in busta paga - Guida con fac-simile di richiesta
In evidenza oggi
Cassazione: niente usura sopravvenutaCassazione: niente usura sopravvenuta
Cannabis terapeutica: sì della CameraCannabis terapeutica: sì della Camera
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF