Sei in: Home » Articoli

L'ordine di sospensione dei lavori dell'Ispettore del lavoro

Il d.l. 223/06 convertito in legge con disegno di legge n. 741/06 definitivamente approvato il 02/08/06 all?art. 36 bis comma 1, al fine di tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori nel settore dell?edilizia e di contrastare il lavoro ?nero? stabilisce che qualora il personale ispettivo del Ministero del lavoro rinvenga in un cantiere edile lavoratori i cui nominativi non siano riportati sui libri obbligatori ed essi rappresentino il 20% o oltre della forza lavoro presente ovvero qualora riscontri nello stesso cantiere reiterate violazioni delle norme di cui agli artt. 4, 7, 9 d.lgs. 66/03 dettate in materia di durata massima dell? orario di lavoro e di riposi giornalieri o settimanali, esso puo? adottare un ordine di sospensione dei lavori . Il legislatore conferisce all?ispettore del lavoro (ed anche all?addetto alla vigilanza, stante l?omnicomprensivitÓ insita nel richiamo al personale ispettivo del Ministero del Lavoro) la potestÓ di impartire tale ordine, in presenza della ricorrenza dei presupposti legittimanti da esso posti : accertata presenza di lavoratori non risultanti dalle scritture obbligatorie nella percentuale indicata e/o riscontro di reiterate violazioni delle norme sull?orario di lavoro.
(Gennaro Lezzi - www.laprevidenza.it)
Articolo di Gennaro Lezzi
(12/09/2006 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le pi¨ lette:
» Il mobbing - guida con raccolta di articoli e sentenze
» Curriculum vitae europeo: guida, fac-simile e consigli pratici
» Equitalia: nulle le cartelle esattoriali a mezzo pec col pdf
» Il permesso di soggiorno
» Avvocati: acquisto strumenti informatici al 50%
In evidenza oggi
Avvocati: prestazione sospesa se il cliente non pagaAvvocati: prestazione sospesa se il cliente non paga
Addio assegno di divorzio per l'ex autosufficiente anche se il marito Ŕ miliardarioAddio assegno di divorzio per l'ex autosufficiente anche se il marito Ŕ miliardario

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF