Il 16 marzo entrerà in vigore la Legge 55/2006 "Modifiche al codice civile in materia di patto di famiglia" che introduce una deroga al principio generale del divieto dei patti successori contenuto nel Codice Civile all'articolo 458. La Legge, infatti, nel prevedere la liceità degli accordi diretti a regolamentare la successione dell'imprenditore, all’art. 2 definisce il "patto di famiglia" come il "contratto con cui, compatibilmente con le disposizioni in materia di impresa familiare e nel rispetto delle differenti tipologie societarie, l'imprenditore trasferisce, in tutto o in parte, l'azienda, e il titolare di partecipazioni societarie trasferisce, in tutto o in parte, le proprie quote, ad uno o più discendenti".

Vai al testo della legge
Feedback

In evidenza oggi: