Sei in: Home » Articoli

Privacy: gli ordini telefonici alle banche per l’acquisto di azioni sono dati personali

Condividi
Seguici

L’Autorità Garante, con la newsletter dello scorso 8 luglio, ha stabilito che le registrazioni delle telefonate con le quali un cliente ordina alla sua banca l’acquisto o la vendita di pacchetti di azioni contengono dati personali e l’interessato può chiedere di sapere se esse esistono nel data base della banca e per quanto tempo vengono conservate.
(26/07/2002 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Cosa rischia l'avvocato che non fattura subito i compensi?
» Cognome materno ai figli: oltre 54mila firme per la petizione

Newsletter f t in Rss