Sei in: Home » Articoli

Privacy: gli ordini telefonici alle banche per l’acquisto di azioni sono dati personali

Condividi
Seguici

L’Autorità Garante, con la newsletter dello scorso 8 luglio, ha stabilito che le registrazioni delle telefonate con le quali un cliente ordina alla sua banca l’acquisto o la vendita di pacchetti di azioni contengono dati personali e l’interessato può chiedere di sapere se esse esistono nel data base della banca e per quanto tempo vengono conservate.
(26/07/2002 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Codice della strada: arriva la riforma
» Cassazione: il lavoratore non è obbligato a stimare l'azienda
» Legittima difesa in vigore: ecco come cambia il codice penale
» Appalto: le cause di estinzione
» La pensione minima

Newsletter f t in Rss