Sei in: Home » Articoli
 » Contratti

Ignoranza dell'altruità della cosa nel preliminare di vendita

La Seconda Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sentenza n. 24782/2005), in tema di contratto preliminare di vendita, ha stabilito che "il promissario acquirente di un bene del quale ignorava, all?atto della stipula del preliminare, l?altruità, non può agire per la risoluzione prima della scadenza del termine per la stipula del contratto definitivo, perché il promettente venditore fino a tale momento può adempiere all?obbligazione di fargli acquistare la proprietà del bene, o acquistandolo egli stesso dal terzo proprietario, o inducendo questo a trasferirglielo".
Leggi la motivazione della sentenza
(31/01/2006 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Divorzio: via libera all'app per gestire i figli senza conflitti
» Sfratti: il termine di grazia
» Guida legale: La revoca della rinuncia all'eredità.
» Lavoro: da domani in vigore le nuove regole sulle visite fiscali
» Eredità: la ripartizione dei debiti tra gli eredi


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss