Sei in: Home » Articoli

Inquadramento dei dipendenti pubblici

La Quinta Sezione del Consiglio di Stato, con sentenza n. 2504 dell’8 maggio 2002, ha stabilito che “i provvedimenti di inquadramento dei dipendenti pubblici sono atti autoritativi rispetto ai quali i dipendenti non vantano una posizione di diritto soggettivo ma di interesse legittimo”. Tali provvedimenti, infatti, attengono a profili organizzativi e funzionali dell’ente e dunque non sono riconducibili alla semplice necessità di tutelare posizioni soggettive dei dipendenti.
(12/07/2002 - Roberto Cataldi)

In evidenza oggi:
» Reversibilità alla moglie anche senza mantenimento
» Condominio: il convegno di StudioCataldi.it a Roma
» Divorzio: niente assegno all'ex moglie scansafatiche
» Reddito di cittadinanza, "nuove strette anti furbetti"
» Processo civile telematico: nulle le notifiche all'indirizzo Ini-Pec?
Newsletter f t in Rss