Sei in: Home » Articoli

Assegnazione della casa coniugale

La Corte di Cassazione (Sent. 9071/2002) ha stabilito che, in caso di separazione, l?affidamento dei figli non da automaticamente diritto a ottenere la casa coniugale. La valutazione delle condizioni economiche dei coniugi, infatti, come rileva la Corte, non impone necessariamente l'assegnazione della casa al coniuge economicamente più debole, neanche se a lui siano affidati i figli. Questo sempre che l'equilibrio delle condizioni economiche dei coniugi e la tutela di quello più debole possano essere perseguiti altrimenti.
(23/08/2002 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Avvocati: perché portano la toga nera?
» Avvocati matrimonialisti, boom di matrimoni tra over70 e badanti
» Processo civile telematico: serve l'attestazione di conformità per la copia cartacea della notifica via Pec
» Avvocati: dal 1° marzo comunicazione telematica per gli adempimenti di lavoro
» Divorzio: quando la moglie deve restituire il 50% delle rate del mutuo pagate per intero dal marito?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss