Sei in: Home » Articoli

E' attiva la newsletter dell'Osservatorio con registrazione gratuita degli utenti

Sin dal mese di aprile del 2003 l'Osservatorio garantisce un servizio di informazione qualificata con aggiornamenti e materiale di interesse giuridico e normativo. Il costante aumento dei visitatori oltre al crescente numero di pagine visitate ci ha stimolato a predisporre nuovi servizi quali la newsletter, il forum ed i calcoli previdenziali. Per ricevere le notizie direttamente nella propria casella e-mail č necessario registrarsi seguendo le semplici istruzioni indicate nella "Community" dell'Osservatorio. Il "Forum Previdenziale" č l'altro strumento che riteniamo sia di interesse per i nostri utenti. L'accesso al Forum sarą destinato agli utenti registrati e consentirą di intervenire o porre quesiti di natura previdenziale, assistenziale e del lavoro. Sia gli esperti dell'osservatorio che gli utenti stessi potranno intervenire scambiando pareri e opinioni reciproche. Il "Forum Previdenziale" č in fase di allestimento e sarą strutturato in base alle esigenze dei navigatori. La sezione "Calcoli Previdenziali" farą parte dei servizi a carattere professionale proposti dal nostro portale. Tuttavia gli utenti registrati potranno accedere con una password dimostrativa di utilizzo (di alcuni giorni) e verificare di persona le notevoli potenzialitą di questo strumento. L'attivazione di questi servizi sarą prontamente comunicata nella newsletter dove saranno contenuti gli estremi per poter accedere a tali servizi in fase dimostrativa.
Ricordiamo inoltre che l'Osservatorio dispone di una "Redazione Virtuale" aperta ai professionisti (avvocati, magistrati, notai, ecc..) che desiderano pubblicare o commentare materiale giuridico o normativo. (Dott. Ludovico Adalberto De Grigiis) LaPrevidenza.it
Redazione de LaPrevidenza.it
(14/11/2005 - Laprevidenza.it)
In evidenza oggi:
» Decreto privacy in vigore: al via l'oblazione
» Esami avvocati: vecchie regole per altri 2 anni
» Il processo amministrativo
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Addio multa se nel verbale mancano indicazioni sul segnale di preavviso

Newsletter f g+ t in Rss