Sei in: Home » Articoli

La costruzione di muri di contenimento non implica la determinazione dei confini

Condividi
Seguici

La Seconda Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. 8496/2005) ha stabilito che la realizzazione di comune accordo di un muro destinato al contenimento del dislivello tra due fondi finitimi non implica necessariamente il consenso dei relativi proprietari anche sulla determinazione del confine, sicche', in presenza di contestazione, la sussistenza del manufatto non vale quale prova certa al riguardo, bensi' al piu' come mero indizio da apprezzarsi nel quadro delle altre risultanze probatorie, ferma restando, in caso di perdurante incertezza, la sussidiaria rilevanza dei dati catastali.
(16/09/2005 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Cassazione: la gelosia ossessiva è reato
» Fino a 14 anni di carcere per il reato di sfregio
» La causa petendi
» Il padre mantiene la figlia avvocato non ancora autosufficiente
» Cassazione: sms e e-mail fanno piena prova in giudizio

Newsletter f t in Rss