Sei in: Home » Articoli

11/07/2005 - Handicap: congedi al fratello o sorella convivente

Condividi
Seguici

Anche il fratello o la sorella convivente con soggetto con handicap in situazione di gravità può fruire del congedo parentale, nell’ipotesi in cui i genitori siano impossibilitati a provvedere all’assistenza del figlio handicappato perché totalmente inabili. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale, con la sentenza n. 233 del 16 giugno 2005, dichiarando l’illegittimità costituzionale del’art. 42, comma 5, del Dlgs n. 51/2001 (Testo unico sulla tutela e il sostegno della maternità e paternità), che irragionevolmente limita il congedo in capo ai fratelli e alle sorelle del soggetto handicappato al solo caso di scomparsa dei genitori, così non estendendo la tutela al caso di genitori impossibilitati a provvedere al figlio handicappato.
(Corte Costituzionale, sentenza 16 giugno 2005 n° 233 )
(09/08/2005 - Laprevidenza.it)
In evidenza oggi:
» Danno biologico: aggiornate le tabelle del Tribunale di Roma
» Violenza donne: Codice Rosso è legge
» Il patto commissorio - guida legale
» Mantenimento: niente reato per il padre che riduce da s l'assegno al figlio
» La Famiglia nel Diritto: 3 Crediti Formativi per avvocati

Newsletter f t in Rss