Sei in: Home » Articoli
 » Contratti

Regolamento di condominio e disposizioni di natura contrattuale

La Seconda Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. n. 821672005) ha stabilito che un regolamento di condominio contrattuale "pu˛ contenere anche solo disposizioni di carattere solo 'regolamentare' e che queste possono essere modificate, al fine di essere adattate alle mutevoli esigenze della collettivitÓ condominiale, dall'assemblea, con la maggioranza prescritta dall'art. 1136 cc.". I Giudici di Piazza Cavour hanno precisato che nel discorso restano escluse quelle clausole che incidono su diritti soggettivi dei singoli condomini che, avendo natura 'contrattuale' possono essere modificate soltanto dalla totalitÓ dei condomini.
Leggi la motivazione della sentenza
(14/07/2005 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Educazione civica a scuola: al via la raccolta firme
» Benzina: la tassa regionale va eliminata
» Affido materialmente condiviso: una grossa opportunitÓ per i nostri figli
» Basta impedire al padre di vedere il figlio per due giorni per commettere reato
» Pedoni: multe fino a 100 euro per chi sosta in gruppo sui marciapiedi

'codice widgetpack temporaneamente spostato nella raccolta codici
Newsletter f g+ t in Rss