Sei in: Home » Articoli

Multe: Cassazione, valida contravvenzione autovelox senza contestazione

E' valida la contravvenzione con l'autovelox anche senza contestazione immediata se l'apparecchio consente la verifica dell'infrazione solo dopo il transito del veicolo. L'ha stabilito oggi la prima sezione civile della Corte di Cassazione, sconfessando una tendenza, promossa in genere dai giudici di pace, che favoriva i ricorsi dei cittadini sanzionati. Stavolta il ricorso accettato e' stato quello della polizia municipale dell'Unione dei Comuni della Marrucina, che aveva contestato l'annullamento di una multa, comminata a Orsogna in provincia di Chieti, sostenendo l'effettiva impossibilita' dell'immediata contestazione del verbale. L'autovelox, infatti, era posto in modo tale che non permetteva la rilevazione della velocita' se non dopo che l'auto fosse passata.
La Suprema Corte, rifacendosi a quanto afferma l'articolo 348 del regolamento di esecuzione del codice della strada ('Ove l'apparecchiatura non consenta la determinazione dell'illecito se non dopo il transito del veicolo, e' sempre consentita la contestazione successiva'), ha dato ragione ai poliziotti.
(10/07/2005 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» I tagli alla pensione di reversibilità
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Arriva la dichiarazione Iva precompilata e l'obbligo della fattura elettronica tra privati
» Il concorso di colpa nel processo penale
In evidenza oggi
Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizioCassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobileTassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF