Sei in: Home » Articoli

La responsabilità penale negli illeciti sportivi

Condividi
Seguici

La Quinta Sezione Penale della Corte di Cassazione, con sentenza n. 19473 dello scorso 23 maggio, ha affermato che le lesioni personali cagionate nel corso di una competizione agonistica assumono rilevanza penale allorchè la violazione delle regole specifiche che devono essere osservate nella pratica dello sport avvenga con volontaria accettazione del rischio di pregiudicare l'altrui integrità fisica. Più precisamente, ricorre l'ipotesi dolosa quando la circostanza di gioco è solo l'occasione dell'azione volta a cagionare la lesione, mentre ricorre quella colposa quando la violazione avviene nel corso di un'ordinaria situazione di gioco e la condotta è finalizzata non già ad arrecare pregiudizi fisici all'avversario, ma al conseguimento (in forma illecita e dunque antisportiva) di un determinato obiettivo agonistico.
(29/06/2005 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Fino a 14 anni di carcere per il reato di sfregio
» Arriva l'educazione alimentare a scuola
» La causa petendi
» Il padre mantiene la figlia avvocato non ancora autosufficiente
» Cassazione: sms e e-mail fanno piena prova in giudizio

Newsletter f t in Rss