Il Ministero degli Interni, lo scorso 6 giugno, ha emanato tre decreti ministeriali in tema di videosorveglianza, tagliandi di accesso e sicurezza degli impianti che introducono sostanziali novità sulla sicurezza negli stadi. Nei provvedimenti è stato stabilito che i sistemi di videosorveglianza debbano essere realizzati in tutti gli impianti con capienza superiore a 10.000 unità e che la ripresa deve riguardare tutto l'evento, compreso il preventivo ingresso dei tifosi (prima dell'evento), per la preparazione della coreografia. Le misure previste nei provvedimenti, mirano a coinvolgere in maniera più incisiva le società sportive e gli enti proprietari degli stadi sul tema della sicurezza e ad aumentare l'efficacia degli strumenti di prevenzione e contrasto della violenza negli stadi. Tra le novità segnaliamo che le misure decise privilegiano l'impiego di tecnologie nell'ottica di una progressiva diminuzione delle forze di polizia all'interno degli stadi.
Infine è stato stabilito che le società organizzatrici hanno la piena responsabilità della emissione, distribuzione/vendita e cessione a vario titolo dei tagliandi nominativi, numerati ed abbinati ad un posto a sedere.
Leggi il provvedimento
Condividi
Feedback

(22/06/2005 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Bonus 600 euro anche ad avvocati e ordinisti: firmato decreto
» Il reato di maltrattamenti in famiglia nella giurisprudenza