Sei in: Home » Articoli
 » Contratti

Cassazione: vietata la vendita di mozzarelle e formaggi a pasta filata se non confezionati

Condividi
Seguici

La Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. 4144/2005) ha stabilito che nei supermercati non è possibile vendere le mozzarelle e i formaggi freschi a pasta filata sfuse, ovvero senza l’apposita confezione. I Giudici di Piazza Cavour hanno precisato che la vendita di tali formaggi privi della relativa confezione, viola l’art. 23 del D. Lgs. 109 del 1972 che disciplina per l’appunto la vendita dei cd. formaggi a pasta filata. Con questa decisione la Corte ha condannato il titolare di un supermercato che aveva posto in vendita, al banco frigorifero, mozzarelle sfuse.
(10/05/2005 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Cassazione: sms e e-mail fanno piena prova in giudizio
» Multe anche al conducente se il passeggero non mette il casco o la cintura
» Il contratto di comodato - guida con fac-simile
» Il licenziamento orale
» Il padre mantiene la figlia avvocato non ancora autosufficiente

Newsletter f t in Rss