Sei in: Home » Articoli

Cassazione: dare dello "stronzo" è reato

La Corte di Cassazione, in una recentissima sentenza, ha stabilito che dare dello "stronzo" a una persona è sempre offensivo. I Giudici di Piazza Cavour hanno infatti precisato che nonostante alcune parole siano ormai considerate abituali nel linguaggio comune (soprattutto nel contesto di accese discussioni), la parola "stronzo" resta una vera e propria ingiuria e rivolgerla a un'altra persona integra fattispecie di reato. La Corte ha poi evidenziato che in tema di delitti contro l'onore non è richiesta la presenza del cd. animus iniuriandi vel diffamandi (ovvero non è necessario conoscere le vere intenzioni di chi pronuncia certe parole), ma è sufficiente che la persona che ne faccia uso sia consapevole del loro significato e del fatto che certi epiteti possono costituire un'offesa.
Con questa decisione la Corte ha condannato al pagamento di una multa, un maresciallo dei Carabinieri che aveva dato dello "stronzo" a un immigrato trovato alla guida di un'auto nonostante la sospenzione della patente.
(15/04/2005 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Anas cerca avvocati penalisti
» Successioni: dal 1° gennaio 2019 solo online
» La sospensione condizionale della pena
» Gratuito patrocinio: se il ricorso inammissibile addio compenso all'avvocato
» Bollette gas: dal 1 gennaio prescrizione ridotta a 2 anni

Newsletter f g+ t in Rss