Sei in: Home » Articoli

Consiglio di Stato: il provvedimento di revoca degli assessori comunali e provinciali

La Quinta Sezione del Consiglio di Stato (sent. n. 944/05) ha affermato che il provvedimento con il quale il sindaco o il presidente della provincia dispone la revoca di un assessore, deve sì essere motivato, ma può basarsi sulle più ampie valutazioni di opportunità politico-amministrative, rimesse in via esclusiva al sindaco o al presidente della provincia, tenendo conto sia di esigenze di carattere generale (ad esempio: rapporti con l'opposizione o rapporti interni alla maggioranza consiliare), sia di particolari esigenze di maggiore operosità ed efficienza di specifici settori dell'amministrazione locale, sia dell?affievolirsi del rapporto fiduciario tra il capo dell'amministrazione e singolo assessore.
(05/04/2005 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Avvocati: perché portano la toga nera?
» Avvocati matrimonialisti, boom di matrimoni tra over70 e badanti
» Processo civile telematico: serve l'attestazione di conformità per la copia cartacea della notifica via Pec
» Avvocati: dal 1° marzo comunicazione telematica per gli adempimenti di lavoro
» Divorzio: quando la moglie deve restituire il 50% delle rate del mutuo pagate per intero dal marito?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss