Sei in: Home » Articoli

Il nuovo codice della proprieta' industriale

Condividi
Seguici

Lo scorso 4 marzo è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo n. 30/05 “Codice della proprietà industriale” che entrerà in vigore il 19/3/05. Il Codice, composto di 245 articoli, sostituisce e abroga in blocco, ben 39 leggi, oltre a diverse disposizioni di rango secondario. Il suo obiettivo è quello di conferire sistematicità, attraverso una opportuna semplificazione normativa, ad una disciplina particolarmente rilevante ai fini dello sviluppo della concorrenza e del recupero di competitività delle imprese italiane, anche in ambito internazionale.
In particolare il testo normativo provvede al razionale riassetto della disciplina della proprietà industriale, alla semplificazione normativa ed al coordinamento delle fonti nazionali e comunitarie, nonché all'ampliamento della tutela riservata alla proprietà industriale, alla ridefinizione delle competenze dell'Ufficio italiano brevetti e marchi ed in particolare alla tutela delle invenzioni realizzate dai ricercatori delle Università e degli enti pubblici di ricerca.
(14/03/2005 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Codice della strada: arriva la riforma
» Cassazione: il lavoratore non è obbligato a stimare l'azienda
» Legittima difesa in vigore: ecco come cambia il codice penale
» Appalto: le cause di estinzione
» La pensione minima

Newsletter f t in Rss