Sei in: Home » Articoli

Cassazione: Basta baby mendicanti sulle strade

Condividi
Seguici

Basta con i baby mendicanti sulle strade. Lo ribadisce la Corte di Cassazione che ha reso defintiva la condanna per abbandono di minori ad un anno e a due mesi di reclusione ad una zingara, Zumra H., colpevole di avere abbandonato i tre figli minori, con meno di 14 anni (uno aveva solo due anni), a chiedere l'elemosina sul marciapiede di via XX Settembre a Genova. Condannata dalla Corte d'appello di Genova, nel maggio 2003, la donna ha protestato in Cassazione chiedendo le attenuanti generiche. La Quinta sezione penale (sentenza 7556/05) ha respinto il ricorso, sottolinenando la legittimità della decisione dei giudici di merito che aveno rilevato ''la consapevolezza dell'imputata di avere abbandonato i tre figli'' e che ''la precocità dei bambini nomadi non si attagliava ai soggetti passivi del reato, segnatamente al bimbo di due anni che, lasciato libero dai fratellini, non era in condizioni di provvedere a se stesso, girovagando a pochi passi dal passaggio continuo dei veicoli''.
(19/03/2005 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Codice della strada: arriva la riforma
» Cassazione: il lavoratore non è obbligato a stimare l'azienda
» Legittima difesa in vigore: ecco come cambia il codice penale
» Appalto: le cause di estinzione
» La pensione minima

Newsletter f t in Rss