Sei in: Home » Articoli

Ministro Giustizia: inserimento di codici deontologici nel Codice privacy

Con Decreto del Ministro della Giustizia è stata disposta l'integrazione dell'allegato A del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n.196 recante il Codice in materia di protezione dei dati personali con il codice di deontologia e di buona condotta per i trattamenti di dati personali per scopi statistici e scientifici (di cui alla Deliberazione 2 del 2004 del Garante privacy) ed il codice di deontologia e di buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti (di cui alla Deliberazione 8 del 2004 del Garante Privacy). La disposizione risponde a quanto previsto dall'articolo 12, comma 2, dello stesso Codice privacy, che, anche in forza delle successive integrazioni costituite dai codici di deontologia e buona condotta che verranno in futuro emanati, è destinato a rappresentare il Codice di riferimento per la materia, creando un sistema organico unico negli ordinamenti comunitari.
(Ministero della Giustizia: Decreto 14 gennaio 2005, Inserimento di codici di deontologia e di buona condotta nell'allegato a) del codice in materia di protezione dei dati personali - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 gennaio 2005, n.23).
Leggi il provvedimento su www.Filodiritto.com
(01/02/2005 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Telemarketing: addio chiamate selvagge
» Biotestamento: è legge
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» Spese straordinarie per i figli: il vademecum
» Pignoramento del Tfr: cos'è e limiti


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF