Sei in: Home » Articoli
 » Contratti

Locazioni: durata dei contratti per gli immobili ad uso diverso da quello abitativo

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione, con sentenza n. 22129/04, ha affermato che in materia di locazione di immobili urbani adibiti ad uso diverso da quello abitativo, la disciplina del rinnovo alla prima scadenza è applicabile anche nel caso di previsione di un termine di durata del contratto superiore a quello minimo legale. Sul punto, i Giudici della Corte precisano che la suddetta disciplina vale anche laddove la durata del contratto inizialmente pattuita sia uguale o superiore a quella di dodici anni risultante dalla somma della durata minima legale iniziale e di quella minima di rinnovo.
(10/01/2005 - Roberto Cataldi)

In evidenza oggi:
» Condominio: il convegno di StudioCataldi.it a Roma
» Famiglia: i modelli per la redazione degli atti
» Divorzio: niente assegno all'ex moglie scansafatiche
» Reddito di cittadinanza, "nuove strette anti furbetti"
» Processo civile telematico: nulle le notifiche all'indirizzo Ini-Pec?
Newsletter f t in Rss