Sei in: Home » Articoli

Pagamento anticipato e scientia decoctionis

La clausola che preveda il pagamento con “bonifico bancario ad avviso di merce pronta” denota, nell’ambito dei rapporti commerciali tra le parti, una palese sfiducia in ordine alle capacità del proprio cliente e consente al fornitore di non dar corso alla consegna dei beni ordinati in mancanza del pagamento del corrispettivo. Tale circostanza, valutata unitamente ad altre, quali la presenza di imprese collegate che erano a conoscenza dell’insolvenza della fallita, l’esistenza di una pluralità di iscrizioni ipotecarie nonchè la diffusione di allarmanti notizie stampa anche a livello nazionale, consentono di ritenere provata la scientia decoctionis.
Nella sentenza
(28/11/2004 - Roberto Cataldi)

In evidenza oggi:
» Permessi legge 104: licenziato chi viene beccato a fare shopping
» Omicidio stradale: Consulta, revoca patente solo per alcol e droga
» La rottamazione delle cartelle
» Arriva il mutuo di cittadinanza
» Avvocati: come inserire le spese anticipate nella fattura elettronica
Newsletter f t in Rss