Sei in: Home » Articoli
 » Condominio

Giudice di Pace Castellammare: Sentenza natura del credito del condominio e ripartizione spese

Condividi
Seguici

Il credito di un condominio non è liquido ed esigibile quando non è determinato nel quantum secondo le procedure previste dalla legge, le quali, riservando all'assemblea le attribuzioni in materia, assolvono anche alla funzione di porre il singolo condomino in condizioni di intervenire nella relativa fase decisionale. Lo ha stabilito il Giudice di Pace di Castellammare di Stabia, secondo cui cui in mancanza della prova scritta dell'avvenuta approvazione del criterio di ripartizione, il Giudice non dovrebbe neanche concedere il decreto ingiuntivo, per carenza dei presupposti.
(Giudice di Pace di Castellammare di Stabia, Sentenza 19 luglio 2004, n.3266: Natura del credito del condominio - Determinazione dello stato di ripartizione delle spese straordinarie). [Sentenza cortesemente inviata dall'Avv. Virginia Palumbo].
Leggi il provvedimento su www.Filodiritto.com
(15/11/2004 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Cassazione: sms e e-mail fanno piena prova in giudizio
» Multe anche al conducente se il passeggero non mette il casco o la cintura
» Il contratto di comodato - guida con fac-simile
» Il licenziamento orale
» Il padre mantiene la figlia avvocato non ancora autosufficiente

Newsletter f t in Rss