Sei in: Home » Articoli

Cassazione: i ruoli all'esattore vanno consegnati entro il termine massimo decadenziale

La Sezione Tributaria della Corte di Cassazione (Sent. 19865/2004) ha stabilito che "la consegna dei ruoli all'esattore deve avvenire nell'ambito di un termine massimo che – a giudizio della Corte Costituzionale - deve essere decadenziale; in quanto in caso contrario la norma si porrebbe in contrasto con le norme costituzionali (in particolare art. 24 Cost.)". I Giudici di Piazza Cavour hanno infatti osservato che "tali norme secondo l'inequivoco giudizio della Corte Costituzionale esigono che le procedure fiscali in questione siano soggette a termini più ristretti rispetto di quelli deducibili dalle norme del codice civile (prescrizione decennale). Infatti il diritto alla difesa del contribuente sarebbe leso dalla necessità di contraddire in ordine a questioni risalenti nel tempo oltre ogni ragionevole limite dell'onere di conservazione di documenti e pezze di appoggio". Con questa decisione la Corte si è discostata dalle precedenti sue pronuncie aderendo all'orientamento espresso dalla Corte Costituzionale (Ordinanza n. 107/2003).
Leggi la motivazione della sentenza
(12/11/2004 - Avv.Cristina Matricardi)

In evidenza oggi:
» Autovelox: multe tutte nulle
» Decreto fiscale è legge
» Cassazione: bigenitorialità non vuol dire tempi uguali coi figli
» Legge 104: congedo straordinario anche al figlio non convivente
» RcAuto, pagare a rate non conviene
Newsletter f g+ t in Rss