Sei in: Home » Articoli

Circolazione invito domino e liquidazione del danno morale

Condividi
Seguici

La mera allegazione di essere stato vittima di un furto non implica la prova liberatoria richiesta dall’art. 2054 III co. C.c., dovendosi dimostrare non già che la circolazione del veicolo è avvenuta invito domino bensì proibente domino. Il danno morale da morte spettante ai superstiti va liquidato in relazione al grado di parentela o al rapporto di coniugio (tenendo conto altresì della situazione di convivenza) mediante una frazione del danno morale che sarebbe spettato al deceduto qualora fosse sopravvissuto con una invalidità pari al 100%.
Nella sentenza
(02/11/2004 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Sequestro del Tfr all'ex marito che non paga il mantenimento
» La madre risarcisce il figlio per avergli impedito di vedere il padre
» Il reato di maltrattamenti in famiglia
» Legittima difesa in vigore: ecco come cambia il codice penale
» Reddito di cittadinanza, c' la seconda ricarica

Newsletter f t in Rss