Sei in: Home » Articoli

Lesione di interesse legittimo: il presupposto del risarcimento

Le Sezioni Unite Civili della Corte di Cassazione (sent. n. 19200/04) hanno confermato che la lesione di un interesse legittimo può essere fonte di responsabilità aquiliana e dare luogo a risarcimento del danno ingiusto al pari di quella di un diritto soggettivo o di altro interesse giuridicamente rilevante. A tal proposito, i Giudici della Corte hanno richiamato la storica sentenza n. 500/99 ribadendo che il presupposto essenziale della responsabilità non è la condotta colposa, ma l’evento dannoso che ingiustamente lede una situazione soggettiva protetta dall’ordinamento.
(03/11/2004 - Roberto Cataldi)

In evidenza oggi:
» Avvocati: come inserire le spese anticipate nella fattura elettronica
» Divorzio: la Cassazione "riabilita" il tenore di vita
» L'Agenzia delle entrate-riscossione cerca avvocati
» Condominio: nuovi obblighi antincendio dal 6 maggio
» Avvocati: le nuove regole per i curatori fallimentari
Newsletter f t in Rss