Sei in: Home » Articoli

Cassazione: per l'espulsione dello straniero vanno considerati anche i fatti sopravvenuti

La Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. 11321/2004) ha stabilito che in tema di espulsione dello straniero pericoloso, il Tribunale non può accontentarsi degli elementi contestati dal Prefetto al momento dell'adozione del provvedimento. I Giudici del Palazzaccio hanno infatti precisato che, in sede di opposizione al decreto espulsivo, il controllo giurisdizionale deve estendersi anche ai fatti sopravvenuti alla misura di allontanamento dal territorio nazionale.
(16/08/2004 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
» Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Affido condiviso: fino a 3 anni il bambino può dormire dal padre solo ogni tanto
In evidenza oggi
Avvocati: entro il 31 ottobre contributi alla CassaAvvocati: entro il 31 ottobre contributi alla Cassa
Multe autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulleMulte autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulle
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF