Sei in: Home » Articoli

Cassazione: per l'espulsione dello straniero vanno considerati anche i fatti sopravvenuti

La Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. 11321/2004) ha stabilito che in tema di espulsione dello straniero pericoloso, il Tribunale non può accontentarsi degli elementi contestati dal Prefetto al momento dell'adozione del provvedimento. I Giudici del Palazzaccio hanno infatti precisato che, in sede di opposizione al decreto espulsivo, il controllo giurisdizionale deve estendersi anche ai fatti sopravvenuti alla misura di allontanamento dal territorio nazionale.
(16/08/2004 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» In arrivo più ferie e ponti per tutti
» Avvocati: addio contributo minimo integrativo
» Avvocati: addio contributo minimo integrativo
» La Consulta boccia l'art. 92 post riforma
» Multa col cellulare in auto anche se non si parla


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
RIMEDI ALTERNATIVI AL REPECHAGE IN IPOTESI DI LICENZIAMENTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO DETERMINATO DA RIORGANIZZAZIONE AZIENNDALE PER RIDUZIONE DI PERSONALE OMOGENEO E FUNGIBILE