Sei in: Home » Articoli

Ministero delle comunicazioni e nuova organizzazione

Con D.P.R. 22 giugno 2004, n. 176 è stato emanato il regolamento di organizzazione del Ministero delle comunicazioni. L'attività del Ministero sarà svolta secondo una suddivisione di funzioni che verranno affidate al segretariato generale, e alle direzioni generali per la gestione delle risorse umane, per la pianificazione e la gestione dello spettro radioelettrico, per i servizi di comunicazione elettronica e di radiodiffusione, per la regolamentazione del settore postale, per la gestione delle risorse strumentali ed informative. Ciascuna direzione per le materie di competenza istruisce il contenzioso, partecipa ai lavori degli organismi nazionali, comunitari ed internazionali, formulando proposte per il recepimento delle direttive dell'Unione europea e degli atti internazionali e predispongono gli elementi di competenza relativi a schemi di provvedimenti normativi e ad atti di sindacato ispettivo parlamentare.

(D.P.R. 22/06/2004, n.176, G.U. 19/07/2004, 167)

(News pubblicata su autorizzazione di www.leggiditalia.it)
(26/07/2004 - Media Italia)
Le più lette:
» In vigore il reddito di inclusione: fino a 485 euro al mese
» Addio definitivo alla Siae
» Giardini e terrazzi privati: al via il bonus verde del 36%
» Come funziona la rottamazione "bis" delle cartelle
» Responsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
In evidenza oggi
Mammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticketMammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticket
Responsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitariaResponsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF