Sei in: Home » Articoli

ResponsabilitÓ professionale: il medico intermedio Ŕ responsabile se non manifesta il suo dissenso alle scelte del primario

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. 4013/2004) ha stabilito che in tema di responsabilitÓ medico - chirurgica, la distribuzione dei compiti tra il medico in posizione apicale e quello in posizione intermedia - quale si desume dagli art. 7 del d.P.R. n. 128 del 1969 e 63 del d.P.R. n. 761 del 1979 - non esclude che il secondo sia tenuto a un comportamento improntato a perizia e diligenza. I Giudici del Palazzaccio hanno cosý precisato che, di conseguenza, il medico di posizione intermedia, di fronte a scelte del primario che debbono apparirgli improprie, Ŕ tenuto a manifestare le proprie diverse valutazioni e, se necessario, il proprio motivato dissenso.
(12/08/2004 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Divorzio: via libera all'app per gestire i figli senza conflitti
» Sfratti: il termine di grazia
» Guida legale: La revoca della rinuncia all'ereditÓ.
» Lavoro: da domani in vigore le nuove regole sulle visite fiscali
» EreditÓ: la ripartizione dei debiti tra gli eredi


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss