Sei in: Home » Articoli

Cassazione: delibazione della sentenza ecclesiastica di nullità del matrimonio per difetto del consenso

Nullità del matrimonio concordatario per difetto del consenso
sposa matrimonio nozze unione civile
La Corte di cassazione, con sentenza 6611/2015, si è nuovamente pronunciata sul tema della delibazione della sentenza ecclesiastica dichiarativa della nullità di un matrimonio concordatario per difetto del consenso.

La Corte ha stabilito che le situazioni di vizio di mente di uno dei coniugi che il giudice ecclesiastico prende in considerazione ritenendole causative dell' incapacità del soggetto a contrarre il matrimonio,  combaciano sostanzialmente con l' ipotesi di invalidità contemplata dall'art. 120 cod. civ.

Per tale motivo è da escludere che il riconoscimento dell'efficacia di una tale sentenza  ecclesiastica trovi ostacolo nei principi fondamentali dell'ordinamento italiano.

Per rifiutare la delibazione di una sentenza ecclesiastica dichiarativa della nullità del matrimonio concordatario è necessario che la convivenza si sia protratta per almeno tre anni. 

E' soltanto in questa ipotesi  che può trovare accoglienza la tutela del  matrimonio nel senso di "rapporto" rispetto alla validità del matrimonio inteso come "atto".
(21/06/2015 - Maria De Filippis)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» I tagli alla pensione di reversibilità
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Arriva la dichiarazione Iva precompilata e l'obbligo della fattura elettronica tra privati
» Il concorso di colpa nel processo penale
In evidenza oggi
Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizioCassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobileTassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF