Dichiarazioni Iva al registro delle imprese

Con D.M. 12 maggio 2004 il Ministro delle attivita' produttive ha determinato le modalitą di presentazione all'ufficio del registro delle imprese delle dichiarazioni di inizio e cessazione attivitą ai fini I.V.A. di cui all'art. 35 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, e ha definito le specifiche tecniche per la trasmissione dei dati all'Agenzia delle entrate. Le imprese individuali e i soggetti iscritti nel repertorio delle notizie economiche e amministrative possono presentare la dichiarazione su supporto cartaceo utilizzando in duplice esemplare il modello AA7/7 o il modello AA9/7approvati con provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate del 12 novembre 2002, o su supporto informatico per via telematica. I soggetti diversi dalle imprese individuali presentano la dichiarazione solo per via telematica, ovvero su supporto informatico.

(Ministero delle attivitą produttive, D.M. 12/05/2004, G.U. 27/05/2004, 123)

(News pubblicata su autorizzazione di www.leggiditalia.it)
(01/06/2004 - Media Italia)
In evidenza oggi:
» Avvocati: addio contributo minimo integrativo
» Multa col cellulare in auto anche se non si parla
» Facebook: reato di diffamazione aggravata anche per chi commenta
» La Consulta boccia l'art. 92 post riforma
» Responsabilitą medica: l'art. 590-sexies e l'intervento delle Sezioni Unite


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
RIMEDI ALTERNATIVI AL REPECHAGE IN IPOTESI DI LICENZIAMENTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO DETERMINATO DA RIORGANIZZAZIONE AZIENNDALE PER RIDUZIONE DI PERSONALE OMOGENEO E FUNGIBILE