Sei in: Home » Articoli

Cassazione: sostituzione disciplina nel part time

La Sezione Lavoro della Corte di Cassazione (Sent. n. 7012/2004) ha stabilito che la stipula di un contratto a tempo parziale senza l'osservanza dei requisiti di forma previsti dall'articolo 5 del Dl 726/84, convertito con modificazioni nella legge 863/84, "non comporta l'automatica sostituzione della disciplina relativa a tale tipo di rapporto con quella prevista per i rapporti a tempo pieno". I Giudici del Palazzaccio hanno precisato che la sostituzione della disciplina non può avvenire "sia perchè manca una disposizione in tal senso analoga a quella dettata in materia di contratto di lavoro a tempo determinato, sia perché la normativa sul rapporto a tempo parziale mira a soddisfare le esigenze delle parti contrapposte ed intende particolarmente garantire il rispetto della volontà di entrambe ? e deve invece farsi applicazione della regola di cui all'articolo 1419, primo comma, c.c.".
Leggi il testo della sentenza
(27/05/2004 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Ponte Morandi: si può revocare la concessione ad Autostrade?
» Avvocati e gratuito patrocinio: compensi più equi
» La diffida ad adempiere
» La pensione di reversibilità
» Voucher lavoro: cosa cambia dopo il decreto dignità

Newsletter f g+ t in Rss