Sei in: Home » Articoli

Consiglio di Stato: Decisione esecuzione giudicato in caso di annullamento di concessione edilizia

L’esecuzione di un giudicato d’annullamento di concessione edilizia deve di regola contemplare semplicemente la demolizione del manufatto, salva l’attivazione del concessionario per ricondurlo alla legittimità secondo le indicazioni del giudicato. Qualora si fosse seguita la diversa via, più favorevole al concessionario, di modificare il manufatto, ciò non significa che l’esecuzione debba essere protratta indefinitamente. Il giudicato rimane perciò insensibile a tutte le nuove domande di sanatoria e a tutte le conseguenti impugnazioni del concessionario, le quali potranno semmai regolare i rapporti e le edificazioni future, successive all’avvenuto adeguamento al giudicato.
(Consiglio di Stato - Sezione Quinta Giurisdizionale, Sentenza 29 marzo 2004, n.1632: Concessione edilizia – Annullamento – Esecuzione del Giudicato).
Leggi il provvedimento su www.Filodiritto.com
(19/05/2004 - Roberto Cataldi)

In evidenza oggi:
» Avvocati e privacy: basta una sola informativa
» Le norme anti-divano del reddito di cittadinanza
» La guida in stato di ebbrezza
» Cellulari: lo Stato deve informare sui rischi per la salute
» Esami avvocato, praticante ricorre e gli abbassano il voto, il Cds conferma
Newsletter f g+ t in Rss