Sei in: Home » Articoli

Danni all’auto? Paga il custode del parcheggio

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. n.3863 del 26/2/2004) ha stabilito che il custode del parcheggio è responsabile dei danni eventualmente riportati dall'autovettura. Chi immette la propria auto in un’area di parcheggio recintata infatti "è interessato anche alla custodia del veicolo e non vuole soltanto disporre di uno spazio per lasciare l’auto". L’obbligazione principale del gestore del parcheggio è quindi quella di custodire la vettura con tutti i rischi che conseguono alla mancanza di custodia. Il Giudici del Palazzaccio hanno precisato che il contratto di parcheggio è un contratto "atipico" per il quale occorre fare riferimento alle norme del codice civile relative al deposito. Il gestore del parcheggio ha dunque l'obbligo di custodire e restituire l’auto nello stesso stato in cui gli è stata consegnata.
(11/05/2004 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Successioni: dal 1° gennaio 2019 solo online
» Assegno mantenimento figli naturali: quale reato per chi non lo versa?
» Gratuito patrocinio: se il ricorso inammissibile addio compenso all'avvocato
» Bollette gas: dal 1 gennaio prescrizione ridotta a 2 anni
» Cane senza guinzaglio nel cortile del condominio: cosa si rischia

Newsletter f g+ t in Rss