Sei in: Home » Articoli

Determinati i flussi d'ingresso per i lavoratori dei nuovi Stati membri dell'Ue

Con D.P.C.M. 20 aprile 2004 sono stati programmati i flussi d'ingresso per i lavoratori cittadini dei nuovi Stati membri dell'Unione europea nel territorio dello Stato per l'anno 2004. Il provvedimento si č reso necessario in seguito all'adesione all'Unione europea di nuovi 10 stati membri, dal momento che per il 1° bienno a partire dal 1° maggio 2004 non č applicabile la disciplina del Reg. (CEE) 15 ottobre 1968 n. 1612 che consente la libera circolazione dei cittadini dell'Ue negli altri stati mebri per l'esercizio di attivitā di lavoro subordinato. Per il 2004 sono ammessi per motivi di lavoro subordinato 20.000 unitā provenienti dagli stati di nuova adesione in aggiunta a coloro giā ammessi con i provvedimenti del 19 dicembre 2003.

(D.P.C.M. 20/04/2004, G.U. 03/05/2004, 102)

(News pubblicata su autorizzazione di www.leggiditalia.it)
(09/05/2004 - Media Italia)
In evidenza oggi:
» Notifica cartella via pec: illegittima senza firma digitale
» Revisione auto: al via le nuove regole
» Quali sono i beni che non si possono pignorare?
» Le misure cautelari
» Gdpr: al via la procedura online


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss