Sei in: Home » Articoli

Cassazione: trasformazione debito di valore in debito di valuta

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. 4993/2004) ha stabilito che "sebbene la sentenza di condanna al pagamento di una somma di denaro a titolo di risarcimento del danno trasformi il debito di valore nato dall'illecito in debito di valuta, tale effetto si produce soltanto al passaggio in giudicato della sentenza stessa". I Giudici di Piazza Cavour hanno così precisato che "sino a tale data, il credito continua a produrre interessi compensativi, da computare sulla somma rivalutata, secondo i criteri dettati da Cassazione 1712/95".
(03/05/2004 - Avv.Cristina Matricardi)

In evidenza oggi:
» Ex convivente: è ancora reato non pagare il mantenimento
» Autovelox: multe tutte nulle
» L'infortunio in itinere
» Riforma processo civile: ecco la bozza
» Avvocati: i contributi alla Cassa non sono deducibili!
Newsletter f g+ t in Rss