Sei in: Home » Articoli

Decreto sblocca-Italia: una notizia buona e una cattiva in tema di edilizia

condominio casa locazione

Fra rinvii e grandi assenti (vedi lo slittamento della tanto attesa riforma della scuola e l'iter farraginoso della riforma della giustizia), il decreto “Sblocca-Italia” – che si approssima alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale – non si è dimenticato del tutto dell'edilizia. Materia sulla quale gli addetti ai lavori proveranno allo stesso tempo una delusione e una soddisfazione… 

Partiamo dalla notizia cattiva. Come molti sapranno, non è stato confermato il cosiddetto bonus mobili e energia: cioè il pacchetto di incentivi per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici che avrebbero dovuto aggiungersi alle agevolazioni per i lavori di ristrutturazione e adeguamento energetico degli immobili. Nonostante i ricorrenti annunci (ma non si parli di “annuncite”, per carità!) degli esponenti del Governo a carta stampata e trasmissioni televisive, la misura che avrebbe dovuto confermare le facilitazioni per almeno tutto il 2015 è stata, infatti, rinviata a data da destinarsi. 

Sul fronte delle buone notizie, invece, troviamo: una serie di disposizioni sblocca-cantieri; e la possibilità per i privati di avviare lavori edili semplicemente dandone comunicazione al Comune competente con un unico documento, senza dover attendere l'ottenimento di alcuna autorizzazione. Piccoli “antipasti”, nell'attesa – si spera – di interventi più poderosi...

(07/09/2014 - Mara M.)
In evidenza oggi:
» Telemarketing: addio chiamate selvagge
» Biotestamento: è legge
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» Spese straordinarie per i figli: il vademecum
» Pignoramento del Tfr: cos'è e limiti


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF