Sei in: Home » Articoli

Decreto CompetitivitÓ: le novitÓ per le imprese. In allegato il testo integrale

team societÓ socio lavoratori
Il decreto competitivitÓ del 24 giugno 2014 (d.l. 91/2014) diventa legge n. 116/2014 e presenta numerose novitÓ per la semplificazione della burocrazia e per accelerare l'iscrizione delle aziende al Registro delle Imprese. Dall'obbligo di iscrizione immediata sono escluse le societÓ di capitali e le societÓ individuali, per le quali Ŕ ancora in vigore il termine di 5 giorni per l'iscrizione da parte del giudice del Registro.

Grazie alla nuova legge le pratiche con richiesta di iscrizione e modifica statutaria da parte delle imprese pervenute per via telematica al Registro delle Imprese sono immediatamente elaborate, in modo da velocizzare i tempi di iscrizione. Per poter usufruire dell'agevolazione l'impresa dovrÓ allegare l'atto notarile e sono validi sia atti pubblici che scritture private autenticate da notaio.

Dal 1░ settembre iscrizione immediata al Registro delle Imprese


La nuova legge entrerÓ ufficialmente in vigore dal 1░ settembre. Il Registro delle Imprese pu˛ comunque non accettare l'iscrizione nell'eventualitÓ che il notaio non abbia rispettato gli standard della procedura: per questo motivo l'immediata iscrizione Ŕ sottoposta a verifiche da parte del giudice di Registro, che pu˛ cancellare la richiesta qualora individui dei vizi formali e la difformitÓ alle leggi vigenti (C.C n. 2330).

Atti costitutivi e di modifica delle societÓ di persone e capitali verranno elaborati dal sistema telematico con tempi molto pi¨ brevi rispetto al passato, aumentando in questo modo la competitivitÓ e la pubblicitÓ legale delle imprese italiane.
(27/08/2014 - A.V.)
In evidenza oggi:
» Decreto sicurezza e migranti: cosa prevede
» L'avvocatura nell'epoca delle incertezze
» La data certa
» ResponsabilitÓ medica nella chirurgia estetica
» Pensioni a quota 100, si pensa al riscatto agevolato della laurea

Newsletter f g+ t in Rss