Sei in: Home » Articoli

Decorrenza dell’assegno all’ex coniuge

Ancora una volta la Corte di Cassazione interviene in materia di divorzio (sent.n.4038/2002). Questa volta per stabilire che il giudice, con la sentenza che dispone per la somministrazione dell’assegno all’ex coniuge, può disporre che lo stesso decorra dalla data di notifica della domanda introduttiva anziché dalla data del passaggio in giudicato della pronuncia sullo scioglimento o sulla cessazione degli effetti civili del matrimonio. Il giudice, secondo la Corte, non può però fissare detta decorrenza in un momento intermedio tra le due date se le parti non abbiano dimostrato specifice sopravvenienze.
(24/04/2002 - Avv.Francesca Romanelli)
In evidenza oggi:
» Giustizia: arriva il processo civile "a fisarmonica"
» Notifiche: quando la colpa è dell'ufficiale giudiziario
» Quota 100: in pensione prima ma con assegno pi leggero
» Pensioni: arriva la tredicesima
» La prescrizione penale

Newsletter f g+ t in Rss