La Quarta Sezione del Consiglio di Stato, con sentenza n. 616 dello scorso 17 febbraio, ha stabilito che nell'esame di avvocato, l'annullamento degli elaborati presentati da due o più candidati è ammissibile alla luce del mero accertamento della loro conformità, senza obbligo di ulteriori indagini e motivazioni, non essendo necessaria l'individuazione del soggetto attivo della copiatura.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: