La riduzione dell'assegno di mantenimento nel caso in cui l'ex moglie lavora in nero è legittima. Lo ha affermato la Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione (sent. n. 19042 del 12.12.03), precisando che il lavoro del coniuge costituisce elemento della capacità lavorativa e di guadagno della stessa anche se in nero

Vedi anche:
L'assegno di mantenimento: guida legale e raccolta di articoli
Condividi
Feedback

(17/02/2004 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi: