Sei in: Home » Articoli

Ministero del Lavoro: il primo anno di applicazione della legge Fornero

ministero lavoro

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, precisando che il monitoraggio e la valutazione delle riforme legislative costituiscono uno strumento indispensabile per migliorare la produzione normativa e accrescere l'efficacia degli interventi soprattutto in presenza di risorse scarse, ha pubblicato il primo Quaderno di monitoraggio della Riforma del Lavoro (L. 92/2012).

Come sottolineato nell'Introduzione al Quaderno, a firma del Ministro Enrico Giovannini, l'art.1  della  legge  n. 92  del  28 giugno 2012 di riforma del mercato del lavoro prevede l'obbligo di tali attività e il Quaderno rappresenta il primo prodotto di un progetto articolato e di medio  termine, che  fornirà ulteriori risultati nei prossimi mesi.

Il Quaderno di monitoraggio copre il periodo luglio 2012 - giugno 2013, cioè il primo anno di applicazione della riforma Fornero.

Il Quaderno, con l'aiuto di tabelle e grafici, si sofferma in particolar modo su queste tematiche: Il sistema permanente di monitoraggio della L. 92/2012, La riforma del mercato del lavoro, Le criticità strutturali del mercato del lavoro e le raccomandazioni internazionali, Gli indicatori di contesto, Le principali azioni della legge 92/2012 e gli indicatori di monitoraggio, Le fonti informative per il monitoraggio, Gli indicatori chiave dell'economia e del mercato del lavoro, La flessibilità in entrata: le diverse tipologie contrattuali, La flessibilità in uscita: le risoluzioni dei contratti di lavoro.

Nell'Appendice vengono evidenziate le principali basi dati utilizzate per il monitoraggio.

Quaderno_1
(30/01/2014 - L.S.)
In evidenza oggi:
» Mantenimento figli: le linee guida del Cnf sulle spese ordinarie e straordinarie
» Insetti a tavola: dal 1° gennaio in vigore il nuovo regolamento europeo
» Avvocati: ecco le nuove tariffe
» Quanti sono i tentativi di vendita nelle aste di beni immobili?
» Mantenimento figli: le linee guida del Cnf sulle spese ordinarie e straordinarie


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF